Archivi tag: Turku

Sanna-Mari Suomela quando l’arte diventa terapia

Sanna–Mari è nata a Turku 39 anni fa e ha due figli
Per un periodo della sua vita ha vissuto anche ad Helsinki,ma amando il silenzio e il contatto con la natura ha fatto ritorno nella sua città natale, dove attualmente vive
In passato ha avuto un’attività in proprio, dove realizzava tessuti per la casa che progettava insieme alla sorella,per poi essere stampati
Ha iniziato a dipingere dopo una dolorosa separazione dal suo compagno di vita e grazie all’arte è riuscita in qualche modo a lenire la sua sofferenza interiore trasferendo il dolore sulle sue tele che raccontano quindi di un mondo interiore che cerca di uscire dal caos in cui era finito
L’arte quindi intesa come terapia, niente di più bello e delicato per capire le mille sfaccettature interiori di un artista
Nel suo cottage estivo ( mökki in finlandese ) che è anche il suo atelier d’arte riesce a trovare la giusta inspirazione per mettere su tela la sua ricerca di serenità
E ora che la burrasca è passata e Sanna-Mari ha saputo ritrovare la sua serenità le è rimasta la cosa più importante, l’ispirazione per continuare a fare arte e trasmettere emozioni attraverso le sue tele

Se siete interessati alle sue opere potete contattarla direttamente tramite la sua pagina Instagram o via mail sannamarinenarts@gmail.com

 

Sanna-Mari Suomela when art becomes therapy

Sanna-Mari was born in Turku 39 years ago and has two kids
For a period of her life she also lived in Helsinki, but loving silence and contact with nature she returned to her hometown, where she currently lives
In the past she had her own business, where she made home textiles that she designed with her sister, to then be printed
She began to paint after a painful separation from her life partner and thanks to art she somehow managed to soothe her inner suffering by transferring the pain onto her canvases which then tell of an inner world that tries to get out of the chaos in which It was finished
Art therefore understhood as therapy,  nothing more beautiful and delicate to understand the thousand inner facets of an artist
In her summer cottage ( mökki in Finnish) which is also her art studio she manages to find the right inspiration to put her search for serenity on canvas
And now that the storm has passed and Sanna-Mari has been able to regain her serenity, she has remained the most important thing, the inspiration to continue making art and transmit emotions through her paintings

If you are interested in her works, you can contact her directly by Instagram page or by email sannamarinenarts@gmail.com

Instagram page

Amanda Pérez Pruneda .. ” Comer, amar y pintar ” su película

Amanda Pérez Pruneda è nata a Monterrey, N. L. Messico, il 2 settembre 1968
È la figlia più giovane di una coppia che ha vissuto in guerra e durante la sua adolescenza ha avuto il piacere e la facilità di scrivere poesie e recitare in teatro
La sua famiglia materna “Pruneda” ha avuto molti artisti, mentre la famiglia paterna erano commercianti
Sua madre ha sofferto di depressione e nel luglio 1999 si è tolta la vita, e suo padre è diventato responsabile di Amanda
Termina la laurea in Psicologia e casa, all’età di 45 anni
Ha scritto due libri che parlano delle relazioni di coppia e della loro fallita esperienza matrimoniale
Si è separata e divorzia presto
Suo padre soffre di una grave embolia nel 2018, e viene a mancare dopo soli 4 mesi
Comincia a dipingere costantemente e senza istruzioni nel 2018, senza l’aiuto di modelli o fotografie, ma unicamente guidata dalla sua mente attraverso il suo tema principale ” gli animali”
Il suo carattere solitario l’ha portata a comprare materiali più e più volte per provare nuovi colori e ricreare la sua immaginazione.
Decorando la sua casetta, ha percepito la sensazione di aver trovato il senso della sua vita
Le consultazioni psicologiche e la pittura sono il suo attuale stile di vita
“Mangia, ama e dipingi” può essere il suo film

 

 

 

Amanda Pérez Pruneda was born in Monterrey, N. L. Mexico, September 2, 1968
She is the youngest daughter of a couple who lived in the war and during her adolescence she had the pleasure and ease of writing poetry and acting in the theater
Her maternal family “Pruneda” had many artists, while the paternal family were merchants
Her mother suffered from depression and took her own life in July 1999, and her father became responsible for Amanda
She finished her degree in Psychology and home, at the age of 45
She has written two books that talk about couple relationships and their failed marriage experience
She separated and divorced soon
Her father suffered a severe embolism in 2018, and died after only 4 months
She starts painting constantly and without instructions in 2018, without the help of models or photographs, but solely guided by her mind through her main theme “the animals”
Her solitary character led her to buy materials over and over again to try new colors and recreate her imagination
Decorating her house, she felt the sensation of having found the meaning of her life
Psychological consultations and painting are her current way of life
“Eat, love and paint” may be her film

 

 

 

Amanda Pérez Pruneda nació en Monterrey, N. L. Mexico a los dos días de septiembre de 1968.
Es la hija menor de una pareja que vivía en guerra
A lo largo de su adolescencia tuvo gusto y facilidad para escribir poesía y actuar en teatro.
Su familia materna “Pruneda” tenía muchos artistas, su familia paterna eran comerciantes.
Su Madre padecía depresión y en julio de 1999 se quita su propia vida. Su padre queda a cargo de Amanda
Ella termina la licenciatura en Psicología y casa apenas a los 45 años
Escribe dos libros que hablan de las relaciones de pareja y su experiencia fallida casada
Se separa y divorcia al poco tiempo
Su padre sufre una embolia apena el año pasado en 2018 , falleciendo 4 meses después.
Ella inicia a pintar de manera constante y sin instrucción en 2018. Sin modelos ni fotografías. Guiada por su mente. Su tema principal “ los animales”.
Su carácter asocial y solitario la llevaron a comprar material una y otra vez para echar colores y recrear su imaginación.
Decorando su pequeña casa y sintiendo que había encontrado el sentido de su vida.
Consultas psicológicas y pintura son su modo de vivir.
“ Comer, amar y pintar” su película

You can find more about Amanda here :

Instagram

Facebook 

Jenni Vakkilainen

Jenni è un astrattista, e le sue pennellate delicate ma decise sanno evocare nei suoi dipinti idee sui paesaggi immaginari o reali che possano essere
Usa tonalità pastello e colori tenui che ben sanno rappresentare paesaggi fantasiosi dove trovano posto linee ondulate, triangoli e cerchi che danno ai dipinti un qualcosa di molto particolare, tanto che osservando le sue opere ognuno di noi può provare ad immaginare un mondo si enigmatico ma al tempo stesso facile da rendere intimo ed essenziale
Questi i suoi studi
2005 Studente, Tapiola High School, Espoo
2014 Lahti University of Applied Sciences, Institute of Design and Art, Corso di laurea in Belle Arti, Laurea in Belle Arti
Dal 2010 ha iniziato a partecipare a numerose mostre collettive, mentre dal 2013 ha cominciato a tenere mostre personali in Helsinki e Turku
La prima mostra personale fu : 2013 Behind the Ball Sea, S-Window Gallery, Sokos, Helsinki – mentre l’ultima ( che ho visitato ) è stata : 2019 SIDE BY SIDE, Galleria ARS Longa, Helsinki
Le prossime mostre in programma saranno:
13 ottobre-3 novembre 2019 Galleria Saima, Helsinki
17.1.-22.3.2020 Gumbostrand Konst & Form

Potete trovare maggiori informazioni su questa giovane artista sul suo sito web e sulle pagine Social relative alla sua attività di pittrice

 

 

 

Jenni is an abstract artist, and her delicate but decisive brushstrokes know how to evoke in her paintings ideas about imaginary or real landscapes that can beShe uses pastel shades and soft colors that well represent imaginative landscapes where wavy lines, triangles and circles are placed that give the paintings something very special, so that by observing her works each of us can try to imagine a world that is enigmatic but at the same time easy to make intimate and essential
These are her studies
2005 Student, Tapiola High School, Espoo
2014 Lahti University of Applied Sciences, Institute of Design and Art, Degree in Fine Arts
Since 2010 she has started participating in numerous group exhibitions, while since 2013 she has begun to hold solo exhibitions in Helsinki and Turku
The first solo exhibiotn was: 2013 Behind the Ball Sea, S-Window Gallery, Sokos, Helsinki – while the last (which I visited) was: 2019 SIDE BY SIDE, ARS Longa Gallery, Helsinki
The next scheduled exhibitions will be:
October 13-November 3, 2019 Saima Gallery, Helsinki
17.1.-22.3.2020 Gumbostrand Konst & Form
You can find more information about this young artist on her website and on the Social pages related to her activity as a painter

 

WEBsite

Facebook

Instagram

Elli Maanpää – Finland

Elli Maanpää è nata a Turku, in Finlandia nel 1985, è la più giovane di quattro fratelli e vive a Helsinki, sul Mar Baltico
Elli ha iniziato a disegnare in tenera età, da bambina aveva un amico con cui si scambiavano storie e illustrazioni autodefinite
Quando compì undici anni acquistò una serie di colori acrilici e decorò la sua camera da letto dipingendo fiori, orsi e gatti su tutte le pareti
La sorella maggiore di Elli si ammalò di depressione e disturbi alimentari da adolescente, fu ricoverata in ospedale quando Elli aveva 10 anni e da quel momento in poi Elli iniziò a cercare nuove vie per il benessere mentale e l’immaginazione divenne il suo rifugio sicuro e un modo per alleggerire l’atmosfera
Era determinata a trasformare la creatività nella sua professione. È stata accettata per studiare Moda e successivamente Cultura visiva nel dipartimento artistico dell’Università di Aalto; ha anche studiato animazione per capire come le immagini ferme possano creare l’illusione di tempo e movimento
L’energia gioiosa e i colori sono le prime cose che la gente nota dei dipinti di Elli, lavora sia con vernici tradizionali che digitali
La natura e le sue creature – animali e umani allo stesso modo – sono la sua più grande ispirazione, e descrivendosi come “pittore animato” non si riferisce solo ai dipinti aumentati, che prendono vita come animazioni 2D attraverso la realtà aumentata ma anche all’aggettivo “animato”, che significa essere pieni di vita ed eccitazione
I suoi più grandi influencer sono la scrittrice pluripremiata Tove Jansson ei pittori contemporanei Milt Kobayashi e Karoliina Hellberg
Nel 2015 Elli ha tenuto una mostra d’arte in collaborazione con lo Zoo di Helsinki a Korkeasaari, dove i suoi dipinti di Uhanalaiset / Endangered hanno accresciuto la consapevolezza per le specie in via di estinzione conservate dallo Zoo
Nell’estate del 2019, i Augmented Paintings di Elli possono essere visti nel Turku Animated Film Festival in agosto e nel Summer Yard del National Museum of Finland a settembre

 

 

Elli Maanpää was born in Turku, Finland in 1985, she is the youngest of four siblings and lives in Helsinki, by the Baltic Sea
Elli started drawing at a very early age. As a kid she had a pen pal with whom they exchanged self-made stories and illustrations
When she was eleven she bought a set of acrylic paints and decorated her bedroom by painting flowers, bears and cats all over the walls
Elli’s big sister fell ill with depression and eating disorder as a teenager, she was hospitalized when Elli was 10-years-old and from that moment on Elli started to search ways for mental well being, and magination became her safe haven and a way to lighten up the mood
She was determined to turn creativity into her profession. She was accepted to study Fashion and later Visual Culture in the Art department of the Aalto University, she also studied animation in order to understand how still images can create the illusion of time and movement
The joyous energy and colours are the first things people notice about Elli’s paintings, she works with both traditional and digital paints
Nature and its creatures – animals and humans alike – are her biggest inspiration an by describing herself as an “animated painter” she doesn’t only refer to the augmented paintings, that come alive as 2D animations through augmented reality but also to the adjective “animated”, which means being full of life and excitement
Her biggest influencers are multitalented storyteller Tove Jansson and contemporary painters Milt Kobayashi and Karoliina Hellberg
In 2015 Elli held a solo art exhibition in collaboration with the Helsinki Zoo in Korkeasaari, where her Uhanalaiset/Endangered paintings raised awareness for the endangered species conserved by the Zoo
In summer 2019 Elli’s Augmented Paintings can be seen in Turku Animated Film Festival in August and in the Summer Yard of the National Museum of Finland in September

 

For more information:

Website

Instagram 

Vino & Olio 100% italiani in offerta!